Alessandro Prioletti, classe 1985, prima di tutto scrive poesie. Questa forma espressiva è il suo primo mezzo per interpretare la realtà. Accanto ad essa si delinea quasi come una conseguenza la scrittura di testi per canzoni che si esprime nel gruppo musicale De Amicis 17, esperienza conclusasi lo scorso anno. Si forma come attore presso la scuola Teatri Possibili di Milano studiando con Monica Bonomi, Elisa Lepore. Felice Invernici, Marcella Formenti, Paolo Trotti.
Incontra poi in diverse occasioni laboratoriali l’attore ticinese Massimiliano Zampetti che cogliendone le qualità lo accoglie nel gruppo Teatro d’Emergenza dove lavorerà per diverse produzioni: Ladri,
E le nuvole oscurarono la luna, Ritratti in Blu per regia di Massimiliano Zampetti; Pinocchio, La incredibile storia, omaggio a Gabriel Garcìa Marquez, Ulisse regia di Luca Spadaro. Per questi ultimi due lavori cura le musiche originali suonate dal vivo in scena. Clown regia collettiva.
Fonda la compagnia UnzipUniverso con Diego Runko e Valentina Grancini con i quali realizza gli spettacoli: Fermata Torino Palla - un desiderio che si chiama tram-, Numeri, Milano muore domani, Macbeth.
Per Il Giardino di CompagniaVerandaRabbit scrive il testo della canzone di apertura dello spettacolo ed è assistente alla regia.